giovedì 17 agosto 2017

L'ESSENZIALE STA DI CASA AL NUMERO DUECENTODICIASSETTE

Credit @Duecentodiciassette

Un'estate torrida come quella di questo 2017, ti porta inevitabilmente a riflettere sull'utilizzo quotidiano che fai dell'acqua. Da qualche anno cerco di farne un utilizzo più consapevole e più parsimonioso cercando ad esempio, di riutilizzare l'acqua di sciacquo di verdure e piatti, per le irrigazioni delle piante e per lo scarico del bagno. Piccole pratiche che possono aiutare a non sprecare e che fanno parte di uno stile di vita parco ed essenziale, che in questo clima di overdose da beni di consumo, immagini, parole ostili, io desidero sempre più adottare.

Sono sempre molto affascinata da chi riesce in questa impresa. 
C'è una piccola realtà a Senigallia, chiamata Duecentodiciassette, una meravigliosa famiglia, che verso questo stile di vita e di pensiero si dirige da anni, producendo saponi artigianali con soli ingredienti naturali e a km zero e senza imballaggi superflui. Quelli in ceramica, riempiti con la schiuma dopobarba, possono essere riportati per essere di nuovo riutilizzati. I saponi e le creme che fanno sono straordinari, e non manca la cura particolare nella presentazione del prodotto. Il loro banchetto riesce ogni volta ad essere fresco, giovane, femminile e semplice come le materie di cui sono fatti i prodotti.









Credit @Duecentodiciassette

Potete immaginare la mia gioia, quando un po' di tempo fa, mi venne chiesto di realizzare per loro un oggetto in ceramica. 
L'idea è caduta naturalmente sul portasapone! Ma doveva essere un portasapone pensato proprio per Duecentodiciassette e la sua essenza. Dopo essermi confrontata via mail con Anna,  la padrona di casa, ho fatto qualche studio, e poi dato due differenti proposte. La scelta è ricaduta su due linee di portasapone, con decori blu, entrambe con la versione tonda o ovale. Una linea l'ho chiamata "Provenza" perché il decoro a foglie blu mi ricordava la lavanda ed i sentori profumati di cui è famosa questa terra. La seconda linea con le sue righe concentriche blu, si ispira ai colori e all'estetica semplice della Grecia, per questo l'ho chiamata "Meditteraneo". 








Questi portasapone vogliono esprimere semplicità e freschezza ed io non potevo non tenermi un campione in bagno!
I buchi sul piattino fanno scolare l'acqua lasciando asciugare il sapone. Ho notato che questa accortezza è fondamentale per fare durare di più i saponi artigianali, che tendono a sciogliersi troppo se lasciati nell'acqua. 


Unguento rilassante alla lavanda e sapone scrub alla cenere @Duecentodiciassette



È bello avere la possibilità di collaborare con persone che hanno il tuo stesso credo. E non potevo che divertirmi a realizzare questi portasapone. 
Potete trovare i prodotti Duecentodiciassette e i portasapone, ai vari mercatini a cui partecipano o contattandoli qui alla loro pagina facebook. Saranno felici di raccontarvi la loro storia!





Duecentodiciassette



1 commento:

  1. ciao, nuova follower; complimenti per blog e recensioni; qui il mio ultimo post; se ti va dacci un occhio, ti aspetto da me come lettrice fissa; il blog è anche su instagram come: ioamoilibrieleserietv

    https://ioamoilibrieleserietv.blogspot.it/2017/09/wwwwednesday-4.html

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...